Anno 133° - Maggio 2021

Profumo di giglio

fr. Antonio Ramina

È lo stesso Sant’Antonio a parlare del giglio, di questo fiore che in tante rappresentazioni è spesso associato al Santo stesso. Egli, in effetti, si riferisce al giglio molte volte, richiamandosi alla Sacra Scrittura. E lo descrive come simbolo di una «duplice grazia, vale a dire la bellezza della vita santa e il profumo della buona fama». Bellezza e profumo. Vita santa e buona fama. Quasi a dire che ciascuno…

Leggi tutto

Archivio giornaleLeggi tutto