Anno 132° - Maggio 2020

Qualcosa di nuovo, anzi di antico

Alberto Amadio

Sto scrivendo in una domenica di fine marzo: è arrivata la primavera, le piante stanno germogliando, le giornate divengono via via più lunghe e luminose. Purtroppo ci troviamo nella morsa dell’epidemia del Coronavirus. Guardo i video su whatsApp: scorrono davanti a me, in rapida successione: il Duomo di Milano con le sue guglie gotiche, che assieme a torri e grattacieli, simboli di età diverse, si stagliano sull’azzurro del cielo; le…

Leggi tutto

Archivio giornaleLeggi tutto