Anno 131° - Luglio/Agosto 2019

Il cuore dell’usuraio

Alfredo Pescante

Non incute sgomento, nel sesto altorilievo dietro l’Arca, quello squarcio nel petto del giovane usuraio adagiato sul cataletto della morte, segno della taumaturgia di sant’Antonio che ne fa rinvenire il cuore nel forziere? Il marmo nel suo candore rende assai efficace un importante capitolo della vita di Antonio: la lotta agli usurai, “genía che con i denti molari stritola i poveri”. Il Santo qui è puro Vangelo, ammonendo: «Dov’è il…

Leggi tutto

Archivio giornaleLeggi tutto