Anno 131° - Maggio 2019

Il cervo desidera il cielo

Fr. Luciano Bertazzo

Frate Antonio invita il lettore a rendersi simile alla capretta e al cerbiatto per poter salire sul “monte degli aromi”, cioè alla perfezione della virtù. Avrete, di certo, sentito dire e anche usato “Salvare capra e cavoli”: un’espressione che appartiene al linguaggio per significare situazioni complesse da risolvere con esito positivo. Ne aveva parlato per primo, proposto come un gioco, addirittura Alcuino di York, il prestigioso direttore della Scuola palatina…

Leggi tutto

Archivio giornaleLeggi tutto